una scelta di classe

1. Ciottoli di fiume, scaglie di marmo, tessere tagliate in diversi formati

1. Ciottoli di fiume, scaglie di marmo, tessere tagliate in diversi formati

2. Schizzi per elementi decorativi

2. Schizzi per elementi decorativi

3. Campioni

3. Campioni

3. Campioni

4. Realizzazione di un elemento decorativo con dima di legno

5. Lavaggio del granulato

5. Lavaggio del granulato

Materiale legante

6. Materiale legante

7. Materiale legante

7. Materiale legante

Il suo terrazzo ancora non esiste. Non esiste infatti un catalogo per questo genere di pavimento: sarà creato unicamente dalla sua fantasia e dall’abilità del terrazziere.
Il risultato sarà un pezzo unico: avrà le forme, i colori, i toni, i contrasti, le sfumature dettati esclusivamente dal suo gusto. Lei potrà scegliere i segni, le forme, lo stile dei decori più adatti a conferire al suo ambiente quel tono di eleganza raffinata che solo il terrazzo riesce ad interpretare.
Ogni fase, ogni momento della sua costruzione sarà seguita scrupolosamente.

Il primo contatto. 
Si visionano campioni esistenti, immagini di realizzazioni, materiali in natura, schizzi preliminari. Solitamente si procede con una campionatura mirata che può essere composta da più prove successive sino ad arrivare, dopo i dovuti aggiustamenti, al campione definitivo.

La preparazione. 
Vengono impiegati materiali di prim’ordine. Il granulato viene selezionato, frantumato, vagliato e sempre LAVATO nei nostri impianti prima della messa in opera. Il materiale legante è sempre il cemento bianco portland 525, ad oggi il migliore legante idraulico reperibile in commercio.

La posa. La tecnica di posa è la stessa da 400 anni: semina manuale, rullatura incrociata ed asporto del legante in esubero. Altri modi non ci è dato di conoscere per realizzare un terrazzo “alla veneziana” a regola d’arte.

Pin It on Pinterest

Share This